top of page
  • Immagine del redattoreRenato R. Colucci

10 anni fa il disastroso evento di pioggia e gelicidio in Slovenia

Era il 2 febbraio 2014 ed un gelicidio senza precedenti documentati in Slovenia entrava nella sua fase più acuta. Gelicidio è un termine meteorologico che si riferisce al verificarsi di pioggia che congela al suolo e su tutte le superfici con temperature negative. Il termine internazionale che descrive il fenomeno è freezing rain, pioggia congelantesi appunto.


Foto Renato R. Colucci * Riproduzione riservata - ©Società Meteorologica Alpino-Adriatica


Alle nostre latitudini tale circostanza si genera generalmente per due motivi:


1) pioggia in condizioni di temperature positive dell'aria ma con il suolo sottozero successivamente ad una ondata di freddo durata diversi giorni. In questo caso il processo di congelamento della pioggia al suolo lo riscalda rapidamente ed il fenomeno si esaurisce in breve;


2) pioggia con temperatura dell'aria, e quindi delle superfici e del suolo, inferiori a 0°C a causa di correnti calde con temperature positive in quota e presenza di un'inversione con aria fredda e temperature negative in basso. E' questo il caso più caratteristico delle areee dell'Alpeadria.


Tra il 31 gennaio ed il 6 febbraio 2014 si verificò proprio questa situazione con giorni consecutivi di pioggia e temperature costantemente sottozero. Nel corso di quella settimana caddero, a seconda delle zone, dai 170 ai 270 mm (litri al metro quadro) di pioggia mentre le temperature rimasero quasi sempre negative per l'intero periodo


Uno strato di aria calda spesso 500-600 m con temperature positive fino a +2/+3 °C che fondeva i fiocchi di neve in quella porzione di troposfera, era presente, come si vede dall'immagine del radiosondaggio di Ljubljana del giorno 2 qui sotto, tra i 1350 m ed i 1900 m circa.


Il radiosondaggio di Ljubljana del 2 febbraio 2014 alle 00 UTC. Sono evidenziati: in azzurro le aree con temperature sottozero; in rosso il settore con temperature positive tra 1350-1900 m circa; il passaggio da neve a pioggia attorno ai 1750 m di quota; la direzione dei venti alle varie quote tra 3000 m ed il suolo. fonte ARSO vreme.


Al di sotto di questo settore caldo indotto dall'avvezione di venti umidi e miti da sud, l'aria fredda intrappolata dall'inversione manteneva la temperatura su valori negativi fino a -5/-7 °C attorno ai 1000 m, ed abbondantemente negativa fino al suolo. In questo contesto si generò un evento di gelicidio senza precedenti con danni ingenti alle linee elettriche del paese nonchè al patrimonio forestale.


La memoria e le cicatrici di quell'evento sono ancora oggi visibili nei boschi della Notranjska slovena. Nelle immagini seguenti raccolte sul Carso interno tra le località di Senožeče, Razdrto e Postojna, una breve fotocronaca di quei giorni



Foto Renato R. Colucci * Riproduzione riservata - ©Società Meteorologica Alpino-Adriatica


Foto Renato R. Colucci * Riproduzione riservata - ©Società Meteorologica Alpino-Adriatica


Foto Renato R. Colucci * Riproduzione riservata - ©Società Meteorologica Alpino-Adriatica


Foto Renato R. Colucci * Riproduzione riservata - ©Società Meteorologica Alpino-Adriatica


Foto Renato R. Colucci * Riproduzione riservata - ©Società Meteorologica Alpino-Adriatica


Foto Renato R. Colucci * Riproduzione riservata - ©Società Meteorologica Alpino-Adriatica


Foto Renato R. Colucci * Riproduzione riservata - ©Società Meteorologica Alpino-Adriatica


Foto Renato R. Colucci * Riproduzione riservata - ©Società Meteorologica Alpino-Adriatica


-----------

* Riproduzione riservata - ©Società Meteorologica Alpino-Adriatica . La riproduzione e la diffusione, anche parziale, di testi ed immagini devono essere concordate, ed autorizzate dagli autori. E' concesso usare il link di questo articolo per condividerlo su altri portali, e comunque con corretta ed esplicita citazione di fonte e autori.


Società Meteorologica Alpino-Adriatica

Istituto di Scienze Polari - CNR


-----------

Bibliografia:

  • Sinjur, I., Vertačnik, G., Likar, L., Hladnik, V., Miklavčič, I., Gustinčič, M.: Žledolom Ice storm in Slovenia in February 2014 – Spatial and temporal variability in weather across the Dinaric Mountains Gozdarski vestnik,72/2014, št. 7–8. Available from this link


179 visualizzazioni0 commenti

Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page