mese6-cut-bright_edited_edited_edited.jp

Previsioni della Marea Astronomica per il Porto di Trieste - 2022

Le previsioni orarie 2022 - Pdf

previsioni-di-marea-2022-trieste-cover

Le previsioni della marea astronomica 2022 per il Golfo di Trieste, con le costanti armoniche aggiornate, sono state realizzate a cura della Società Meteorologica Alpino-Adriatica in seno all’Accordo Quadro tecnico-scientifico e divulgativo-scientifico nei settori della climatologia, meteorologia ed oceanografia con l’Istituto di Scienze Marine del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

La versione messa qui a disposizione è curato da Fabio Raicich (Elaborazione dati e previsione della marea astronomica), Andrea Securo (impaginazione e revisione testi) e Renato R. Colucci (realizzazione curve di marea e tabelle).

previsioni-di-marea-2022-trieste-figura

La variabilità del livello marino

 

La variabilità del livello marino dipende da più fattori, dei quali i principali sono la marea astronomica, il forzante meteorologico, le caratteristiche termoaline (temperatura e salinità) della massa d’acqua e le variazioni climatiche globali. Se si sottrae dal livello osservato la media su un periodo tipicamente di 3 o 6 mesi e la marea astronomica, si ottiene il “livello residuo” o “marea meteorologica”, che, appunto, mostra essenzialmente l’effetto del forzante meteorologico.


Effetti della marea astronomica
La marea astronomica è causata dall’azione gravitazionale della Luna e del Sole sulla massa d’acqua oceanica, e dipende dalla posizione della Terra rispetto ai due astri. Poiché il moto relativo di questi corpi celesti è conosciuto con grande precisione, anche l’evoluzione della marea dovuta a tale interazione è prevedibile con elevata precisione, a differenza, per esempio, delle previsioni meteorologiche.

 

Sulle coste dell’Adriatico Settentrionale la marea si presenta prevalentemente con due alte e due basse giornaliere (tipo semidiurno). In coincidenza dei noviluni e pleniluni (sizigie) tale fenomeno è più accentuato e si raggiungono le massime escursioni. In vicinanza del primo e dell’ultimo quarto delle fasi lunari (quadrature) la marea si presenta con escursioni poco pronunciate, spesso con una sola alta ed una sola bassa nell’arco del giorno (tipo diurno).